NAIZIL RILEVATA DA DUE IMPRENDITORI MEDIORIENTALI CHE RILANCIANO L’OCCUPAZIONE

Naizil, un’azienda di Campodarsego di tessuti spalmati in Pvc per le tende e le coperture da esterno, riparte dopo anni di crisi grazie agli investimenti di due imprenditori mediorientali e ad un nuovo management italiano a cui, il 2 ottobre scorso, è stato dato il compito di guidarla verso un piano di rilancio dagli obiettivi molto ambizioso. Il direttore generale, Stefano Segato, ha spiegato  che attualmente l’azienda riparte con 20 operai e 4 impiegati per affrontare dapprima il mercato locale, ma puntando anche a partecipare ad Expo 2020 di Dubai, per presentare alcuni prodotti innovativi nel settore dei trasporti e delle tensostrutture ed inserirsi così anche nel mercato internazionale. Lunedì 30 ottobre, nella sede di Campodarsego, i soci investitori Humoud Alsenidi e Ibrahim Gul hanno inaugurato la nuova stagione dell’azienda che dovrebbe riportare in auge uno dei gioielli del Made in Padova  affossato dalla crisi. All’evento, oltre ai nuovi proprietari e al nuovo management dell’azienda, sono intervenuti anche altri relatori, tra cui il Dott. Franco Ceccarello che ha spiegato come il capitale umano sarà fondamentale nelle prossime fasi del processo di innovazione e ripresa di Naizil. Il Dott. Ceccarello infatti, anche tramite l’approccio psico-socio-analitico di cui è specialista, contribuirà al processo di cambiamento necessario per affrontare il futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *